Ogni santo giorno…

…qualcosa o qualcuno ti ricorderà che stai perdendo i capelli. Se non lo noti subito al mattino con la prima occhiata allo specchio, probabilmente lo realizzerai vedendo la quantità di capelli che rimangono impigliati al pettine. Tante delle persone colpite, maturano in questi momenti la decisione di fare qualcosa per bloccare l’eccessiva caduta dei capelli. Prima di agire concretamente, sarebbe però opportuno informarsi bene su tutte le possibili soluzioni. Infatti, oltre alla propria capigliatura o acconciatura, in gioco c’è, in parte, anche la salute. Detto, fatto. L’alopecia è una malattia che produce la caduta dei capelli e di altri peli del corpo, mi concentrerò però soprattutto sulla caduta dei capelli perché è l’aspetto che preoccupa maggiormente le persone colpite e perché è il cuoio capelluto ad esserne maggiormente interessato. Chi si accosta al problema della caduta dei capelli viene letteralmente bombardato da svariati termini medici, spesso derivanti dal latino.

È necessario un po´ di tempo per analizzare a fondo l’argomento e per schiarirsi le idee ma, se non si getta subito la spugna e si prosegue la ricerca, si possono trovare nozioni molto interessanti. È sicuramente normale che tutti perdano un po´ di capelli. In pratica, se si ha una capigliatura normale e cadono fino a 100 capelli al giorno non bisogna preoccuparsi, a meno che la caduta non sia concentrata in una sola zona. Il problema è che, in alcuni casi, i capelli persi non vengono sostituiti (completamente) da quelli nuovi.

 

avanti